Pubblicato il

Attività Aurorale Emisfero settentrionale

aurorals

Attività Aurorale Emisfero settentrionale

Vota e Commenta il gadget | add to your webpages Widget per siti web

Questo grafico mostra l’estensione e la posizione attuale dell’ovale aurorale nell’emisfero meridionale, estrapolati da misurazioni effettuate durante il passaggio più recente polare della NOAA POES satellite.
La freccia rossa nel grafico punta verso il mezzogiorno meridiano.
I flussi di potenza nel modello statistico sono colorati su una scala da 0 a 10 ergs. Cm-2.sec-1 secondo la barra dei colori a destra.
Il modello è stato orientato rispetto alla mappa geografica sottostante utilizzando il tempo corrente universale, aggiornato ogni dieci minuti.

Pubblicato il

Sistema solare in tempo reale

Vota e Commenta il gadget | add to your webpages Widget per siti web

Il sistema solare è il sistema planetario costituito da una varietà di corpi celesti mantenuti in orbita dalla forza di gravità del Sole; vi appartiene anche la Terra. È costituito da otto pianeti, dai rispettivi satelliti naturali, da cinque pianeti nani e da miliardi di corpi minori. Quest’ultima categoria comprende gli asteroidi, in gran parte ripartiti fra due cinture asteroidali (la fascia principale e la fascia di Kuiper), le comete, le meteoroidi e la polvere interplanetaria. Il sistema solare è composto dal Sole, da quattro pianeti rocciosi interni, dalla fascia principale degli asteroidi, dai quattro giganti gassosi esterni, da cinque pianeti nani, dalla cintura di Kuiper, dal disco diffuso e dalla ipotetica nube di Oort, sede di gran parte delle comete.
Il vento solare, un flusso di plasma generato dall’espansione continua della corona solare, permea l’intero sistema solare. Questo crea una bolla nel mezzo interstellare conosciuta come eliosfera, che si estende fino oltre alla metà del disco diffuso.
In ordine di distanza dal Sole, gli otto pianeti sono: Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano e Nettuno.
A metà 2008 cinque corpi del sistema solare sono stati classificati come pianeti nani: Cerere, situato nella fascia degli asteroidi, e altri quattro corpi situati al di là dell’orbita di Nettuno, Plutone (in precedenza classificato come il nono pianeta), Haumea, Makemake, e Eris.
Sei dei pianeti e tre dei pianeti nani hanno in orbita attorno a essi dei satelliti naturali; inoltre tutti i pianeti esterni sono circondati da anelli planetari, composti di polvere e altre particelle.

Sistema solare

Pubblicato il

Antony and the Johnsons video

Gli Antony and the Johnsons sono un gruppo musicale di New York.

Antony Hegarty al piano (2008)

Vota e Commenta il gadget | add to your webpages Widget per siti web

Antony Hegarty

Nato in Inghilterra, a Chichester, West Sussex nel 1971, Antony Hegarty si trasferì ad Amsterdam nel 1977 per 18 mesi prima di sistemarsi a San José, California nel 1981. Negli Stati Uniti frequenta una scuola cattolica dove canta nel coro ma subito emerge per la sua sensibilità e diversità. Al suo 11 compleanno gli viene regalata una tastiera Casio e si cimenta con le canzoni dei Soft Cell, Kate Bush, Yazoo. Da adolescente fu influenzato dal synth pop britannico – in particolare da cantanti come Marc Almond e Boy George. Attratto dal palcoscenico frequenta la School for the Performing Arts di San José e all’Università della California a Santa Cruz, all’età di 18 anni mette in scena le prime performance ispirate a John Waters e all’icona-guru Divine. Attratto dal mondo newyorchese degli anni 80, ispirato anche da personaggi come Joey Arias che cantava “A Hard Day’s Night” vestito da Billie Holiday, si trasferisce nella grande mela. Il “Mondo di New York” risulta essere più consono alla sua sensibilità artistica e alla sua ricerca espressiva incentrata sul tema dell’identità.
1990 Antony entra nella dimensione che più sente appartenergli impersonando una drag queen ed esibendosi al Pyramid Club in guêpière, testa rasata e sigaretta fra le dita. Antony (con gli altri componenti del gruppo: i Blacklips) scrive scenari, canzoni, arrangiamenti ed entra in scena in tarda notte come Fiona Blue, drag queen e archetipo androgino ispirato da Klaus Nomi, Leigh Bowery e Diamanda Galas. Nello stesso periodo Antony si laurea in “Teatro Sperimentale”.
Nel 1995 Antony decide di dedicarsi completamente alla musica, dai Blacklips appena sciolti chiama il batterista Todd Cohen, che insieme a Joan Wasser e Maxim Moston ai violini, Jeff Langston al basso elettrico, Jason Hart al piano e Michele Schifferle ospite al violoncello, formano l’orchestra artefice dei raffinati arrangiamenti delle sue composizioni. Nascono così Antony and the Johnsons, nome ispirato a Marsha P. Johnson, il travestito newyorchese che nel 1970 fondò la casa di accoglienza per travestiti (STAR), la cui tragica fine nel fiume Hudson sarà evocata in “River Of Sorrow”.

Il gruppo

La band è essenzialmente incentrata sulla figura del cantante Antony. Nel 1996, viene prodotta grazie a un finanziamento della NYFA, il demo Blue Angel che compare sulla compilation dedicata alle drag queen God Shave the Queen, con l’instant classic’ Cripple and the Starfish, che tratta il difficile tema di un rapporto sadomasochista e omosessuale.
Il musicista sperimentale britannico David Tibet leader dei Current 93 ascoltando Blue Angel rimane affascinato e si offre di pubblicare la musica di Antony con la sua etichetta Dutro specializzata in folk apocalittico. L’album di debutto fu pubblicato nel 2000 con il titolo Antony and the Johnsons.
Nel 2001 sempre per Durtro, Antony pubblicò un breve ep, I Fell in Love with a Dead Boy (“Mi sono innamorato d’un ragazzo morto”), che, oltre alla title track, conteneva una cover di un brano di David Lynch/Angelo Badalamenti e Soft Black Star, cover dei Current 93.
Nel 2001 Lou Reed, insieme a Robert Wilson, porta in scena alla Brooklyn Academy of Music lo spettacolo POEtry, dedicato alle novelle e alle poesie di Edgar Allan Poe. Il produttore Hal Willner dopo aver ascoltato l’ep di Antony lo passa a Lou Reed che si commuove di fronte a quella strana voce contro-tenorile e contatta Antony chiedendo di partecipare al suo progetto discografico The Raven.
Avendo quindi ottenuto una maggiore attenzione, Antony siglò un contratto con l’etichetta americana Secretly Canadian e pubblicò un nuovo ep, The Lake, con Lou Reed ospite in un brano. La Secretly Canadian, inoltre, pubblicò negli Stati Uniti l’album di debutto con una più ampia distribuzione nel 2004.
Il secondo album di Antony, I Am a Bird Now (2005), ha ottenuto recensioni entusiastiche e una maggiore attenzione da parte del panorama mainstream, vincendo un Mercury Music Prize per il miglior album del 2005. I Kaiser Chiefs, favoriti per la vittoria del premio, insinuarono che Antony lo avesse vinto solo per una questione tecnica: infatti, sebbene Antony fosse nato in Gran Bretagna, aveva trascorso gran parte del suo tempo negli Stati Uniti – sebbene, successivamente, si siano scusati per aver dichiarato che non fosse un vincitore meritevole.
Nel 2007 collabora con l’artista Björk nel suo album Volta, duettando con lei nei brani The Dull Flame of Desire e My Juvenile, partecipando inoltre ad alcune date del Volta Tour. Nello stesso anno prende parte al progetto disco-revival di Andrew Butler Hercules and Love Affair scrivendo, componendo e interpretando 5 canzoni dell’omonimo disco di debutto, tra le quali il primo singolo Blind che guadagna presto successo di critica e pubblico.
Nel 2008 Antony (senza i suoi Johnsons) si esibisce, accanto a Marc Almond ed Ernesto Tomasini, come ospite speciale al concerto dei Current 93, alla Queen Elizabeth Hall e nello stesso anno viene annunciata l’uscita di un nuovo lavoro. The Crying Light, pubblicato il 20 gennaio 2009, è dedicato alla figura del danzatore e coreografo giapponese Kazuo Ohno (raffigurato sulla copertina dell’album) e segue l’uscita dell’EP Another World. Viene annunciata inoltre una tournée internazionale per promuovere il nuovo lavoro.
Avendo già duettato con Franco Battiato, nel 2009 Antony canta con un’altra artista italiana, Elisa, nel brano Forgiveness contenuto in Heart (pubblicato il 13 novembre 2009).
Il particolare timbro vocale ed il vibrato baritonale di Antony ricorda quello di Demis Roussos e Bryan Ferry. Ha anche molti ammiratori celebri come Philip Glass, Marc Almond, Rufus Wainwright, Devendra Banhart, Diamanda Galás (“Every emotion in the planet is in that gorgeous voice” – “In quella voce meravigliosa ci sono tutte le emozioni del pianeta”), Lou Reed e Boy George, entrambi ospiti in I Am a Bird Now.

da Wikipedia (settembre 2011)

Pubblicato il

Pixies video

I Pixies sono un gruppo musicale alternative rock statunitense, formatosi a Boston, MA nel 1986 per volontà di Black Francis (voce), Kim Deal (basso), David Lovering (batteria) e Joey Santiago (chitarra).
Sono considerati una delle band americane più importanti ed influenti del rock alternativo della fine degli anni ottanta.

Vota e Commenta il gadget | add to your webpages Widget per siti web

La band venne formata nel 1986 a Boston, Massachusetts da Joey Santiago e Black Francis. La bassista Kim Deal si unì al gruppo dopo aver risposto ad un annuncio pubblicato da Francis, che cercava un bassista a cui piacessero sia il gruppo folk Peter, Paul and Mary che il gruppo punk Hüsker Dü. Lei stessa suggerì di inserire come batterista David Lovering, che aveva conosciuto al ricevimento del suo matrimonio.
Presero il nome di Pixies dopo che Santiago fece una scelta casuale su un dizionario. Inizialmente il gruppo si chiamò “Pixies in Panoply”, ma subito il nome venne abbreviato semplicemente in “Pixies”.
La band iniziò a suonare dal vivo nell’area di Boston, e durante un concerto con le Throwing Muses vennero presentati a Gary Smith, un produttore che lavorava per gli Fort Apache Studios. Smith divenne il manager della band, e produsse un demo con 17 pezzi, pubblicato nel 2002 con il titolo di Purple Tape. Il demo finì nella mani di Ivo Watts-Russell, proprietario della casa discografica 4AD, che ingaggiò la band. Otto pezzi del demo vennero scelti per la pubblicazione del loro primo EP, Come on Pilgrim, il primo vero lavoro della band. Fu seguito agli inizi del 1988 da un album completo, Surfer Rosa, registrato da Steve Albini. Successivamente la band firmò per il mercato americano con la Elektra Records.
La prima uscita ufficiale del gruppo fu con l’EP Come on Pilgrim, il cui titolo venne preso da un verso della canzone Levitate Me. Come on Pilgrim lascia intravedere molte delle varietà e delle tendenze musicali della band. Due canzoni sono cantate parzialmente in spagnolo (Vamos e Isla de Encanta), altre due parlano di incesto (Nimrod’s Son e The Holiday Song), in due pezzi si trovano riferimenti religiosi (Caribou e The Holiday Song). Oltre alle tendenze dei testi, in Come on Pilgrim si evidenzia la propensione al suono irregolare da parte della chitarra di Santiago, le dolci armonie di Kim Deal, e il sorprendente range vocale di Black Francis, che spazia dall’urlato alle semplici e tradizionali melodie.
Surfer Rosa, il primo album sulla lunga distanza della band, fece loro guadagnare il consenso da parte del mondo musicale. Non solo la critica specializzata, ma anche artisti e gruppi quali David Bowie, Radiohead e U2 espressero il loro apprezzamento e sottolinearono l’immensa importanza di questo album. E lo stesso Kurt Cobain ammise l’influenza del gruppo di Boston sulla musica dei Nirvana. La musica dell’album accentua all’eccesso le caratteristiche musicali del gruppo. Le chitarre sono più rumorose e stranianti, l’alternanza di dolcezza e di aggressività è ancora più stridente, sia come alternanza di brani e sia all’interno dello stesso pezzo. Il cantato di Black Francis è ancora più urlato. All’interno dell’album sono presenti brani che rimarranno tra i più conosciuti dei Pixies: Where Is My Mind? (presente anche nella colonna sonora del film Fight Club), Gigantic (cantata dal Kim Deal), Cactus, Bone Machine, mentre è presente una nuova versione di Vamos.
Nella versione CD le ristampe successive di Surfer Rosa comprenderanno anche l’EP di esordio Come on Pilgrim.
Il secondo album, Doolittle, risulta musicalmente più lineare. Brani aggressivi come Debaser, Tame, Gouge Away si alternano a pezzi pop di grande impatto melodico. Infatti l’album, grazie ai singoli Here Comes Your Man e Monkey Gone to Heaven arrivò a classificarsi fra i primi 10 in Inghilterra e tra i primi 100 in Nord America.
La terza uscita discografica, Bossanova pubblicata nel 1990, accentua l’aspetto più pop della musica dei Pixies. Solo sporadicamente (Rock Music, Allison) si toccano le aggressive atmosfere di Surfer Rosa e Doolittle, mentre nella maggior parte dell’album l’aspetto melodico ha la preponderanza.
Successivamente alla pubblicazione di Doolittle, Black Francis iniziò un progetto solista, e Kim Deal formò le Breeders con Tanya Donelly delle Throwing Muses (Pod). Durante questo periodo, Francis limitò l’apporto della Deal al lavoro dei Pixies. Infatti, mentre nei primi tre album Kim Deal aveva contribuito sia dal punto compositivo che da quello interpretativo, Bossanova, sarà scritto e cantato interamente da Francis. La Deal non fu contenta di questo, e durante il successivo tour annunciò un apparente allontanamento dalla band. I Pixies erano arrivati comunque al massimo della loro popolarità, infatti nel 1991 parteciparono come headliner al Festival di Reading, dove eseguirono una splendida, e a detta dei fans leggendaria, versione di Debaser.
Nonostante questi problemi, un altro album venne pubblicato nel 1991, Trompe le Monde in cui la musica riprende le sonorità aggressive dei primi album. L’album contiene la parziale partecipazione di Kim Deal, e non venne accolto dalla critica musicale così bene come i precedenti lavori. Comunque anche questo lavoro viene accolto bene dai fans.
Successivamente alla pubblicazione dell’album, e ad un mediocre tour di supporto agli U2, i Pixies si concentrarono sui propri progetti alternativi. Nei primi mesi del 1993, Black Francis durante un’intervista radiofonica, annunciò lo scioglimento dei Pixies, all’insaputa degli altri membri della band.

da Wikipedia (settembre 2011)